Martino Ragusa, il Blog

Ricette di cucina, cultura gastronomica e divagazioni

Linguine con le poveracce (o lupini o vongole comuni)

| 0 commenti

pasta_poveracce

Sono le vongole non veraci. Più piccole, molto saporite e sicuramente nostrane

Ingredienti per 4 persone:

320 g di pasta (linguine o spaghetti)

800 g di vongole poveracce

10 pomodorini del pendolo o ciliegini o datterini

2 spicchi di aglio

prezzemolo

olio extravergine di oliva

peperoncino

 

Spurgate le poveracce in acqua e sale per 3 ore. Se disponete di acqua di mare sarebbe l’ideale, perché la spurgatura consiste nella simulazione dell’ambiente marino che induce la vongola ad aprirsi espellendo l’eventuale sabbia. Fatele aprire in un tegame coperto con uno spicchio di aglio e del prezzemolo. Verificate l’eventuale presenza di sabbia e cercate di rimuoverla. Filtrate il liquido di apertura attraverso un colino e tenetelo da parte. In un’ampia padella fate appassire 1 spicchio di aglio in 4 cucchiai di olio caldo con il peperoncino e i pomodorini del pendolo (o ciliegini o datterini) tagliati a metà. Quando l’aglio accenna a prendere colore, unite le vongole e 4 cucchiai del liquido di apertura. Fate restringere per un minuto e togliete l’aglio. Lessate le linguine e saltatele in padella assieme al condimento. Irrorate con olio e ammorbidite, se necessario, con acqua di cottura. Se vi piace, completate con prezzemolo crudo tritato finissimo. Magari assieme a un po’ di aglio crudo, sempre se è gradito.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.