Martino Ragusa, il Blog

Ricette di cucina, cultura gastronomica e divagazioni

hachis parmentier.JPG_tmp

hachis parmentier

| 0 commenti

Ingredienti per 4 persone

400 g di carne di manzo tritata una sola volta
800 g di patate a pasta bianca
30 g di burro
il burro per imburrare
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di groviera grattugiata
½ bicchiere di latte
noce moscata
1 foglia di alloro
timo
prezzemolo
1 cipolla
1 scalogno
1 carota
qualche cucchiaio di brodo di carne se necessario

Scegliete patate a pasta bianca. Bollitele con tutta la buccia deponendole in acqua fredda e salata, sbucciatele e passatele allo schiacciapatate usando il filtro a buchi stretti. Fate fondere il burro a fuoco lentissimo in un tegame, unite le patate schiacciate e mescolate finché tutto il burro non viene incorporato. Aggiungete il latte caldo, un po’ alla volta e sempre mescolando energicamente. Tenete sul fuoco il composto finché non raggiunge una bella consistenza cremosa. Aggiustate di sale e aggiungete il parmigiano grattugiato e una grattatina di noce moscata.

Fate scaldare l’olio in un tegame a fondo spesso e mettetevi ad appassire a fuoco dolce un trito fine fatto con la cipolla, lo scalogno e la carota. Cuocete per una decina di minuti con la foglia di alloro a fuoco dolce. Aggiungete la carne tritata, salate, unite il timo, il prezzemolo tritato e cuocete per 15 minuti mescolando spesso e aggiungendo qualche cucchiaio di brodo caldo se si asciuga troppo.

Scaldate il forno a 180 gradi. Imburrate una teglia di ceramica o quattro piccole pirofile individuali. Disponete la carne sul fondo, coprite con il purè, cospargete con il groviera grattugiato e infornate fino a quando la superficie non è dorata.

Nota: Questa ricetta serve anche a riciclare il lesso avanzato dopo averlo macinato.

hachis parmentier.JPG_tmp

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.