Martino Ragusa, il Blog

Ricette di cucina, cultura gastronomica e divagazioni

gnocchi castelmagno

Gnocchi al castelmagno

| 0 commenti

Non sono l’ideale per chi ha problemi di dieta, questo va detto subito. La ricetta è è ipercalorica e richiede la panna fresca, che uso solo in casi eccezionali quando la prevede una ricetta tradizionale. Ma è anche un piatto che utilizza al meglio uno fra i più deliziosi e preziosi formaggi italiani. Quindi ve lo propongo ugualmente, tenendo conto del grande freddo di questi giorni e che, in fondo, una trasgressione ogni tanto ce la possiamo permettere.

Ingredienti per 4 persone

1 kg di patate vecchie a pasta bianca
250 g di farina 00
400 g di panna fresca
150 g di Castelmagno
pepe bianco
sale

 Lavate bene le patate, deponetele con la buccia in una pentola, copritele di acqua fredda e fatele cuocere per circa 30 minuti dalla ripresa del bollore (di più o di meno, a seconda della grandezza). Appena sono cotte, scolatele e sbucciatele finché sono ancora bollenti proteggendo con un tovagliolo la mano che regge la patata. Passatele con lo schiacciapatate sulla spianatoia e lasciatele intiepidire giusto il tempo necessario perché non vi scottiate le mani quando le impastate.

Aggiungete la farina e impastate velocemente senza lavorare troppo il composto. La dose di 250 g di farina per chilo di patate di solito è ottimale, ma a seconda della qualità delle patate è possibile che se ne debba aggiungere un po’. L’impasto è pronto quando rotola sulla spianatoia senza attaccarsi.

Dividete l’impasto a pezzetti. Allungatene uno sulla spianatoia infarinata fino a ottenere un bastoncino di circa un centimetro e mezzo di diametro, quindi tagliatelo in tronchetti, di 1 centimetro e mezzo circa, che passerete, schiacciandoli leggermente con il pollice, sul dorso di una grattugia o sui rebbi di una forchetta. Continuate fino a esaurimento dei pezzi di impasto.

Portate a ebollizione una pentola con abbondante acqua salata. Nel frattempo, riducete in dadini piccoli il Castelmagno, mettetelo in una padella ampia con la panna e fatelo sciogliere a fiamma bassissima, mescolando con un cucchiaio di legno.

Quando l’acqua bolle, buttate gli gnocchi e appena vengono a galla pescateli con un mestolo forato e trasferiteli nella padella con il formaggio sciolto. Mescolate con grande delicatezza, meglio se fate saltare, spegnete il fuoco, spolverate con pepe bianco e servite subito.

 

 

 

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.