Martino Ragusa, il Blog

Ricette di cucina, cultura gastronomica e divagazioni

coniglio_stimpirata
coniglio_stimpirata

Coniglio alla stimpirata (in agrodolce)

| 0 commenti

Ingredienti per 4 persone

Ingredienti per 4 persone

1 coniglio
1 cipolla bianca
1 gambo di sedano
2 carote
20 g di  pomodori secchi tritati (capuliatu)
200 g di olive verdi
1 cucchiaio di capperi sotto sale
20 g di uva sultanina
20 g di pinoli
1 cucchiaio di zucchero
1 foglia di alloro
1 bicchiere di vino bianco secco
1 dl di aceto bianco
olio extravergine di oliva
pepe nero
sale

Mettete i pomodori in acqua per una mezzoretta. Scolateli e tritateli. Lavate il coniglio e asciugatelo. Fatelo soffriggere lentamente in un filo di olio finché non prende un bel colore dorato (per una buona rosolatura saranno necessari circa 20 minuti). Salate con molta moderazione e bagnate con il vino che farete evaporare completamente. Rimuovete il coniglio e tenetelo da parte.

Tagliate la cipolla a rondelle sottili e il sedano a fettine anch’esse sottili. Allungate il fondo di rosolatura del coniglio con un cucchiaio di olio e mettetevi ad appassire le verdure compreso il pomodoro. Quando sono morbide, unite il coniglio e fate cuocere per circa mezz’ora a fuoco lento.

Bagnate con l’aceto, unite lo zucchero, l’alloro, le olive snocciolate, i capperi dissalati, l’uvetta rinvenuta in acqua tiepida, i pinoli. Pepate e finite di cuocere in altri 15 minuti aggiustando di sale verso la fine della cottura e unendo la poca acqua necessaria a formare il sughetto.

 

 

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.