Martino Ragusa, il Blog

Ricette di cucina, cultura gastronomica e divagazioni

minestra fritta o pitirri
minestra fritta o pitirri

Minestra fritta (o pitirri fritto)

| 0 commenti

Antico piatto dell’entroterra siciliano, una volta colazione dei solfatai.

Ingredienti per 4 persone

200 g di semola di grano duro (semolino)
200 g di verdure di campo miste: finocchietti selvatici, bietoline, rucola selvatica, amarelli (brassica incana) , senape selvatica (sinapis arvensis), cavolicelli (Brassica fruticulosa).
In mancanza, potete usare broccoletti.
50 g di pancetta
100 g di cipollotti
olio extravergine di oliva
2 litri di acqua
pepe
sale

Tagliate la pancetta a dadini. Mondate i finocchietti prendendo solo il tenero, lavateli e tritateli. Fate lo stesso con metà dei cipollotti. Portate a ebollizione l’acqua, salatela e fatevi cuocere i finocchietti e i cipollotti per 20 minuti. Aggiungete la semola a pioggia mescolando continuamente. Continuate a mescolare per circa 4 minuti a fuoco bassissimo. Soffriggete in 2 cucchiai di olio la pancetta e l’altra metà dei cipollati tagliati a rondelline e unite il tutto alla polenta. Pepate, mescolate e versate la polenta ancora calda in una teglia di 24 cm di diametro. Fatela raffreddare completamente. Tagliatela a strisce o a losanghe e friggetela in olio abbondante fino a doratura.

 

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.