Martino Ragusa, il Blog

Ricette di cucina, cultura gastronomica e divagazioni

IMG_9357
IMG_9357

Pasta con i cavolfiori (Pasta chi brocculi arriminati)

| 0 commenti

 

Ingredienti per 4 persone

320 g di pasta (spaghetti o bucatini)

1 kg di cavolfiore verde (peso lordo)

130 g di concentrato di pomodoro (oppure 100 g di strattu)

1/2 cipolla bianca

4 filetti di acciuga sott’olio

2 cucchiai di pinoli

4 cucchiai di olio extravergine di oliva

pepe nero di mulinello o pestato nel mortaio

sale

 

Pulite il cavolfiore dalle foglie esterne, ma conservate le più interne e tenere, lavatelo, riducetelo in cime e lessatelo in abbondante acqua salata tenendo conto che nella stessa acqua dovrete anche lessare la pasta. Cuocete il cavolfiore per 10 minuti a pentola scoperta dal momento della ripresa del bollore. Raccogliete le cimette e le foglie con un mestolo forato, mettetele a scolare nello scolapasta e tenete da parte l’acqua di cottura.

Affettate sottilmente la cipolla e fatela appassire con 4 cucchiai di olio in una padella a bordi alti e molto ampia. Quando le cimette sono asciutte, aggiungetele alla cipolla e fatele soffriggere. Appena accennano a dorarsi, unite il concentro di pomodoro, l’uvetta, i pinoli e le acciughe spezzettate. Bagnate con un bicchiere di acqua di cottura e fate cuocere a fuoco allegro per 10 minuti aggiungendo, se necessario, altra acqua.

Lessate la pasta nell’acqua di bollitura del cavolfiore. Prima di scolarla al dente, mettete da parte una ciotola di acqua di cottura e prelevatene una quantità pari a una tazzina da caffè. Versate la pasta nella padella con i cavolfiori e fate insaporire a fuoco vivace per un paio di minuti mescolando continuamente e aggiungendo un po’ di acqua di cottura se occorre.
Potere aggiungere sul piatto o pangrattato tostato (muddica atturrata) o pecorino grattugiato.

 

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.