Martino Ragusa, il Blog

Ricette di cucina, cultura gastronomica e divagazioni

corzetti
corzetti

Corzetti stampati 
con pesto, fagiolini e patate

| 0 commenti

Ormai si trovano già pronti e secchi, ma se possedete l’attrezzo adatto, potete preparare i corzetti “stampati” da voi.

Ingredienti per 4 persone

250 g di corzetti stampati
200 g di fagiolini
500 g di patate
pesto ligure

per il pesto:
40 g di basilico (peso netto)
20 g di pinoli
2 spicchi di aglio
60 g di pecorino sardo grattugiato
40 g di parmigiano-reggiano grattugiato
200 ml di olio extravergine di oliva
1 cucchiaio di acqua di cottura della pasta
sale grosso

Per i corzetti 
300 g di farina 00
1 uovo
100 g di acqua tiepida

Il pesto
Pulite le foglie di basilico con uno straccio umido e spezzettatele con le mani. Pestatele nel mortaio con 10 grani di sale grosso e i pinoli. Dopo che il composto è ridotto a una poltiglia, trasferitelo in una scodella, unite il formaggio e versate, sempre mescolando, 4 cucchiai di acqua. Aggiungete l’olio a filo e lavorate con un cucchiaio di legno il pesto finché gli ingredienti non sono amalgamati.

 I corzetti
Con la pasta tirate una sfoglia abbastanza spessa, di circa 4 millimetri e tagliatela con la parte dell’attrezzo per i corzetti fornito di lama. Poi stampate ciascun dischetto con l’apposito timbro arabescato che produrrà un disegno in rilievo capace di trattenere il sugo. Fateli asciugare su un tovagliolo da cucina cosparso di farina.

I corzetti al pesto
Lavate i fagiolini, asportate le 2 estremità e spezzateli in due. Pelate le patate e tagliatele a dadi grossolani di 2 cm di lato. Quando l’acqua per la pasta bolle, salate e buttate le sole verdure. Dopo 7 minuti aggiungete le trenette. Quando queste saranno cotte, saranno cotte anche le verdure. Scolate la pasta con le verdure e versate nella zuppiera di portata che già conterrà la metà del pesto. Mescolate, aggiungete il resto del pesto, mescolate ancora e servite.

 

 

 

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.