Martino Ragusa, il Blog

Ricette di cucina, cultura gastronomica e divagazioni

Copia di IMG_4484
Copia di IMG_4484

Polpette di acciughe tra foglie di limone

| 0 commenti

Cucina siciliana semplice e raffinata

 

Ingredienti per 4 persone

500 g di acciughe fresche

1 uovo

2 cucchiai di caciocavallo grattugiato

Il pangrattato che occorre a raggiungere una consistenza morbida ma compatta

1 spicchio di aglio

1 spruzzo di aceto di vino bianco

la buccia grattugiata di 1/2 limone non trattato

20 g di uva passa

1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva

olio extravergine d’oliva per friggere

farina

1 ciuffo di prezzemolo

pepe

sale

 

Mettete ad ammollare l’uvetta. Private le acciughe della testa e della coda. Tagliate tutte le pinne senza dimenticare la dorsale, quindi apritele a libro e diliscatele con delicatezza senza romperle. Controllate di avere rimosso tutto ciò che non sia polpa pulita quindi lavatele con delicatezza e mettetele a scolare ben distese, senza sovrapporle.

Spezzettatele minutamente, trasferitele in una ciotola e spruzzatele con qualche goccia di aceto. Aggiungete il caciocavallo grattugiato, il prezzemolo tritato, l’aglio tritato finissimo, l’uvetta sgocciolata, la buccia di limone grattugiata, l’uovo, il cucchiaio di olio, il sale, il pepe e una manciata di pangrattato. Amalgamate con cura tutto, incorporando se necessario altro pangrattato. Fate riposare per 30 minuti, quindi formate delle polpette. Schiacciatele in modo da ottenere una polpetta ovale e bassa, somigliante alla foglia di limone.

Ricoprite ciascuna polpetta con due foglie di limone, chiudete con 2 stuzzicadenti e cuocete sulla piastra fino a quando le foglie non sono bruciacchiate.

 

 

 

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.