Martino Ragusa, il Blog

Ricette di cucina, cultura gastronomica e divagazioni

Copia di IMG_1178
Copia di IMG_1178

Tocco di carciofi

| 0 commenti

Il tocco di carciofi è un sugo ligure per la pasta. Può essere sia lunga che corta. Potete usarlo con il vostro formato preferito.

Ingredienti per 4 persone

4 carciofi

30 g di funghi secchi

200 g di passata di pomodoro

20 g di concentrato di pomodoro

1 ciuffo di prezzemolo

1 spicchio di aglio

1 cipolla media

1 cucchiaino di maizena

1 limone

4 cucchiai di olio extravergine d’oliva

pepe nero

Sale

Mettete i funghi a bagno in acqua tiepida per 30 minuti. Riducete i carciofi in cuori eliminando le foglie esterne, tagliate via la metà verso la punta e tornite il girello, cioè il fondo del carciofo, liberandolo della parte superficiale più dura. Tagliate i cuori a fette e tuffatele in acqua acidulata con il succo di un limone.

Tritate la cipolla e fatela appassire assieme allo spicchio di aglio intero e scamiciato dentro a una casseruola dove avrete fatto scaldare 2 cucchiai di olio. Quando la cipolla è appassita, bagnate con il vino che farete evaporare completamente. Unite il concentrato di pomodoro diluito in mezzo bicchiere di acqua tiepida e fate restringere a fuoco dolce per 10 minuti. Salate, unite i carciofi, metà del prezzemolo tritato e i funghi rinvenuti. Aggiungete 2 cucchiai di olio di oliva e cuocete a fuoco basso, tenendo il sugo piuttosto liquido e a tegame semicoperto per 20 minuti circa. A fine cottura addensate il tocco con un cucchiaino di maizena sciolto in due dita di acqua fredda, unite l’altra metà del prezzemolo, togliete l’aglio e pepate.

Lessate la pasta e conditela con il tocco.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.