Martino Ragusa, il Blog

Ricette di cucina, cultura gastronomica e divagazioni

patate_vastase_1
patate_vastase_1

Patate vastase

| 0 commenti

È una ricetta recente, nata nelle frequentatissime pizzerie trapanesi per venire in soccorso all’appetito dei giovani ai quali non basta una sola pizza per saziarsi e non possono permettersene due.
In tutte le pizzerie della città vengono ormai portate quasi “d’ufficio” nelle tavolate di ragazzi e in un solo grande piatto.
“Vastaso” vuol dire maleducato o volgare. In questo caso la “vastasaggine” è data dal poco signorile eccesso di mozzarella.

Ingredienti per 4 persone

1 kg di patate nuove

250 g di mozzarella fiordilatte

50 g di burro

1/2 kg di cipolle di Tropea

1/2 kg di pomodori San Marzano rossi

origano

olio extra vergine di oliva

pepe

sale

 

Scottate i pomodori tuffandoli in acqua bollente per un minuto, pelateli e tagliateli a filetti. Sbucciate le patate e tagliatele a spicchi. Pulite le cipolle e tagliatele a fette grossolane.

Ungete una teglia di olio e sistematevi le patate assieme ai filetti di pomodoro e le fette di cipolla. Condite con olio, sale e pepe, coprite la teglia con un foglio di carta stagnola e infornate a 180°C. Dopo circa 50 minuti togliete la carta stagnola, cospargete con origano, aggiungete la mozzarella a fette, il burro a dadini e rimettete nel forno finché questa non fonde.

 

Varianti: mozzarella di bufale. Aggiunta di paprica.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.